Tommaso Paradiso rimanda l’album e prepara due concerti gratis | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Tommaso Paradiso rimanda l’album e prepara due concerti gratis

Gli show si terranno a gennaio a Milano e Roma, «come piccolo regalo per chi da mesi ha in mano il biglietto per il tour». Domani a mezzanotte una nuova canzone, 'Space Cowboy' a marzo

Tommaso Paradiso

Foto press

Il primo album solista di Tommaso Paradiso Space Cowboy sarebbe dovuto uscire a gennaio 2022. Il cantautore ha invece annunciato che il disco arriverà il 4 marzo: «Di questi tempi si naviga nel mare delle incertezze (per non dire in quale altro mare si naviga), e programmiamo e riprogrammiamo a seconda del “meteo”».

Come «piccolo regalo per chi da mesi e mesi ha in mano il biglietto dello Space Cowboy Tour aka Sulle Nuvole Tour (è la stessa cosa, non vi allarmate, cambia solo il nome) e per chi ha preordinato l’album», Paradiso ha annunciato due concerti gratis.

Si terranno il 21 gennaio alla Santeria di Milano e il 23 gennaio al Largo Venue di Roma. «Suoneremo un mix di vecchie e nuove canzoni (da Vol. 1 a Space Cowboy per intenderci), esattamente come andrà in tour», che invece si terrà nei palasport. Nei prossimi giorni sarà reso noto come prenotarsi ai due concerti.

Domani a mezzanotte uscirà un nuovo pezzo di Paradiso, La stagione del Cancro e del Leone. «La malinconia. Questo stato emotivo ancora non del tutto chiaro, che sopravvive a un passo dalla tristezza ma che appunto tristezza non è. Non è tragedia e non è neanche infelicità, perché la malinconia scuote, turba ma non abbatte. È piuttosto la luce opaca e lontana dalla fiamma di una candela in mezzo al buio della notte», ha detto Paradiso per raccontare il pezzo.

«Ogni volta che sono in montagna guardo le cime innevate e in fondo penso solamente che al di là di quelle vette ci sia il mare. Entro nei rifugi che sono sudato dopo aver sciato, mi cambio la maglietta, mi calo del vin caldo, chiudo gli occhi e immagino le partenze e gli arrivi ad agosto nel porto di Olbia. Mi dico che questo freddo non sarà per sempre. Ecco per me la montagna è un bel viatico per accedere alla malinconia. E questa canzone non è stata scritta per l’estate ma per l’estate che abbiamo dentro anche d’inverno. È una voglia irresistibile, un accenno di manica corta. L’ho sempre pensata una canzone così ed eccola qua. Proprio come qualcuno canterà: “la neve è bella vista da lontano”».

«Ed è chiaro che non finisca qui», scrive in una storia di Instagram il cantautore. «Altre canzoni anticiperanno l’uscita di “Vaccaro nello spazio”».

Altre notizie su:  Tommaso Paradiso