Home Musica News Musica

Thomas Pololi: “L’alba di Mercurio”

Le vere immagini della propaganda cinese all'epoca del primo test atomico per l'esordio da cantautore dell'artista bergamasco: fra il surreale e l'onirico

L’alba di Mercurio, primo singolo dall’EP di esordio del cantautore bergamasco Thomas Pololi intitolato Il mio equatore si avvale di un clip surreale che è anche una lezione di storia dimenticata: si torna al 1964 e al Test 596, il primo esperimento di utilizzo delle testate atomiche in Cina. Pololi, che si occupa principalmente di fotografia (questo il suo sito, ha montato lui stesso il filmato utilizzando le vere immagini diffuse all’epoca dalla propaganda di Pechino.

In una nota dell’artista si legge che il video “mostra quanto entusiasmo e buona fede possano esserci anche nell’autodistruzione: come non empatizzare con queste persone che saltano di gioia osservando un’esplosione atomica?”.

Il mio equatore può essere acquistato a questo indirizzo.

Leggi anche