Home Musica News Musica

Thom Yorke vorrebbe un nuovo referendum sulla Brexit

Molti cittadini inglesi non se ne sono fatti una ragione di quello che è successo giovedì notte in UK, compreso il leader dei Radiohead

radiohead - thom yorke

Thom Yorke condivide su Twitter una petizione che sta girando da quando si è concluso lo spoglio del referendum che ha sancito l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. La petizione chiede che in caso di affluenza minore del 75% e in cui una delle due scelte (remain o leave) prenda meno del 60% dei voti, il referendum venga rifatto.

Oltre ad aver condiviso questa petizione, Yorke ha anche condiviso un articolo di commento ai dati sul voto, in particolare sul fatto che la maggior parte dei voti in favore a lasciare l’UE siano arrivata da ultra 65enni.

Thom Yorke è da sempre un attivista politico. Oltre che sull’ambiente, negli ultimi tempi si è occupato anche di riforma della vendita alle armi negli Stati Uniti – è uno di firmatari della lettera di Billboard che chiede la regolamentazione dell’accesso alle armi dopo il massacro di Orlando.

Altre notizie su:  Radiohead