Home Musica News Musica

Thom Yorke ce l’ha ancora con Spotify

Nonostante tutta la sua musica sia sul catalogo del servizio streaming, il frontman dei Radiohead non ha cambiato idea

L’anno scorso tutto il catalogo dei Radiohead è arrivato su Spotify, seguito a ruota – pochi mesi dopo – da quello di Thom Yorke solista. Tutti abbiamo pensato che fosse il segnale della fine delle ostilità tra il musicista e il servizio di streaming – l’aveva definito “l’ultima scorreggia di un cadavere” -, ma non è così.

Ieri sera, infatti, Yorke si è inserito in una discussione lanciata su Twitter da Geoff Barrow dei Portishead, che ha scritto: “Una domanda veloce per i musicisti… quanti di voi hanno guadagnato più di £500 da Spotify?”. Yorke ha aggiunto: “Signore e signori, vi invito a leggere i commenti a questo post… e non dico altro”. Trovate lo scambio di battute qui sopra.

Leggi anche