Home Musica News Musica

The Weeknd e Kendrick Lamar sono stati accusati di plagio

Gli Yeasayer, una band indie oggi sciolta, sostengono che 'Pray for Me' contenga un campione non autorizzato del loro brano 'Sunrise'

Matt Baron/Shutterstock, Joe Papeo/Shutterstock, Richard Shotwell/Invision/AP/Shutterstock

Stando a quanto riporta Pitchfork gli Yeasayer, una band di Brooklyn oggi sciolta, hanno fatto causa a The Weeknd, Kendrick Lamar e altri artisti affermando che il brano del 2018 Pray for Me, contenuto nella colonna sonora di Black Panther, violerebbe il copyright di Sunrise, un loro pezzo del 2007. 

Nella causa, gli Yeasayer affermano che Pray for Me conterrebbe un campione non accreditato di Sunrise, descritto come “una performance corale… che comprende voci maschili che cantano nei loro registri più alti”. Secondo la band the Weeknd, Kendrick Lamar e il resto del team creativo dietro al brano avrebbero preso questo campione, l’avrebbero modificato e l’avrebbero reso “una porzione sostanziale” di Pray for Me.

Insieme a the Weeknd e Kendrick Lamar, la causa fa i nomi dei produttori Doc McKinney e Frank Dukes.  Secondo gli Yeasayer il team creativo dietro Pray for Me avrebbe “creato un’opera derivativa non autorizzata” a partire da Sunrise. Il campione comprare almeno 8 volte nel brano e secondo la causa è “la caratteristica principale di due strofe complete, tra cui quella finale”.

Inoltre, afferma la causa, “nonostante la lavorazione”, il campione sarebbe ancora “riconoscibile” come proveniente da Sunrise e il team creativo dietro Pray for Me avrebbe “modificato la porzione che hanno copiato da Sunrise con l’intendo di nascondere la violazione del copyright”Gli Yeasayer avrebbero chiesto una cifra imprecisata a titolo di risarcimento danni. Rappresentanti di the Weeknd e Kendrick Lamar, oltre che degli Yeasayer, non hanno risposto a una richiesta di commento di Rolling Stone

Qui sotto le due tracce, se volete farvi un’idea.

Leggi anche