Home Musica News Musica

The Cure, Robert Smith sta scrivendo nuove canzoni

«Non ho mai ascoltato così tanta musica come negli ultimi sei mesi. Mi sono innamorato dell'idea di scrivere».

The Cure, Roma, Palalottomatica, Roma, live, concerto, foto, gallery, Kimberley Ross

Foto Kimberley Ross

The Cure, Roma, Palalottomatica, Roma, live, concerto, foto, gallery, Kimberley Ross

Non capita spesso che Robert Smith rilasci interviste: il frontman dei Cure è piuttosto riservato, e ogni sua dichiarazione in pubblica è praticamente un evento. Non c’è da sorprendersi, quindi, se l’intervista di Matt Everitt di BBC 6 Music ha fatto subito il giro del web; soprattutto se si parla di nuova musica dei Cure.

«Non mi espongo molto, forse è perché nel mondo moderno la gente parla sempre del nulla», ha detto. «Senza nuovo materiale di cui parlare, il concetto di intervista diventa più che ridondante». Per fortuna, però, la ricerca degli artisti giusti da far esibire nel suo Meltdown Festival ha acceso di nuovo la sua ispirazione. «Non ho mai ascoltato così tanta musica come negli ultimi sei mesi», ha detto. «Questo processo ha rinvigorito la mia creatività, mi sono di nuovo innamorato dell’idea di scrivere canzoni, è stato molto bello».

E non finisce qui: Smith andrà in studio tra circa un mese per registrare. «L’idea è di incidere delle demo. Alcune canzoni sono molto buone, altre no. Non ho mai voluto ritrovarmi nella posizione di essere costretto a scrivere, non ne sarei capace», ha detto. Nel frattempo, però, c’è un festival da fare, e sarà proprio Smith a concludere il Meltdown. «Salirò sul palco con quattro persone che conosco molto bene. Suoneremo principalmente canzoni dei Cure, interpretazioni con strumentazioni diverse», ha spiegato. «Ma il set sarà completamente diverso da quello che abbiamo suonato ad Hyde Park, sarà strano».

Leggi anche