Tanti auguri Keith Richards. Ecco le 10 volte in cui è quasi morto

Non è facile arrivare a compiere 71 anni se sei il chitarrista dei Rolling Stones. Ecco i 10 momenti in cui il re delle 5 corde si è spinto davvero al limite
Keith Richards, 71 anni compiuti oggi

Keith Richards, 71 anni compiuti oggi


1944
«Hitler scaricò una delle sue bombe proprio sul mio letto!». Vero, per fortuna che mamma Richards aveva portato il piccolo Keith in una zona lontana dai raid nazisti su Londra.

1965
Quasi fulminato. Le corde bruciate e lui steso a terra privo di sensi. L’incidente, “davvero spettacolare”, è accaduto sul palco a Sacramento quando Richards tentò di raddrizzare il microfono con il collo della chitarra. A salvare il chitarrista – parola sua – un paio di stivali nuovi con le suole di gomma belle spesse.

1969
«Alla fine è stato un bel concerto», disse Richards a proposito di Altamont, dove gli Hells Angels uccisero un tizio che aveva tirato fuori una pistola proprio durante il concerto degli Stones. Keith e gli altri scapparono in elicottero.

1971
Durante le registrazioni di Exile on Main St il letto in cui il chitarrista degli Stones dormiva con Anita Pallenberg prese fuoco, dopo che Keith svenne con la sigaretta accesa.

Ascolta “Exile on Main St”:

1973
Un altro incendio nella proprietà di Richards a Redlands: lui e Anita riuscirono a scappare. Ricordiamo sempre che una canzone degli Stones si chiama Play with Fire.

anni ’70
«Una volta in Svizzera mi hanno messo la stricnina nell’eroina. Ero in coma, ma cosciente. Sentivo la gente intorno a me che diceva “È morto, è morto” e io pensavo tra me e me: “Non è vero, non sono morto!”»

1973
Trasfusione totale di sangue. È una leggenda: non andò proprio così, ma per disintossicarsi Keith fu costretto a letto per qualche giorno. I dottori gli dissero di stare attento alle sigarette.

1998
Quasi ucciso dal peso della cultura. Nella sua personale biblioteca, Richards si era arrampicato per prendere un volume di Leonardo Da Vinci, ma gli è caduta addosso una pila di libri belli pesanti. Risultato: tre costole rotte e tour degli Stones rimandato.

2006
Quella volta che è caduto da una palma. Operazione al cervello e un altro tour degli Stones rimandato.

2008
Quella volta che ha sniffato le ceneri di suo padre. D’accordo, non ha rischiato di morire, ma… Buon compleanno, Keith!