Home Musica News Musica

Uno studio conferma che le hit dell’ultimo decennio hanno testi da terza elementare

Il country è il genere con più ricchezza lessicale e i Nickelback hanno i testi più lunghi e sofisticati della categoria rock. Ora abbiamo un buon motivo per preoccuparci

Pensate che i testi di Macklemore sono da Premio Pulitzer se paragonati a quelli di Beyoncé. Foto: Facebook

Pensate che i testi di Macklemore sono da Premio Pulitzer se paragonati a quelli di Beyoncé. Foto: Facebook

Non è un mistero che il nostro sia un nuovo Medioevo culturale. Tra scrolling di immagini su Instagram e messaggi vocali su Whatsapp, non ci sarebbe da stupirsi se fra qualche anno non saremo più in grado di leggere e scrivere.

È un dato di fatto: il mondo si sta rincoglionendo e con lui, la musica. Ce lo conferma Andrew Powell-Morse, che con uno sforzo titanico durato un mese, ha analizzato l’indice di ricchezza lessicale nei testi di 225 hit americane. E per “hit” si intendono le canzoni rimaste per almeno tre settimane al primo posto nelle classifiche hip hop, rock, country e pop di Billboard. Il metodo di Powell-Morse avrà sicuro le sue pecche — non gli frutterà di certo un Nobel — ma i dati raccolti sono interessanti per trarne un paio di considerazioni.

IN GENERALE

La varietà delle parole nei testi è allegramente scesa di quasi la metà in 10 anni. Fonte: SeatSmart

La varietà delle parole nei testi è allegramente scesa di quasi la metà in 10 anni. Fonte: SeatSmart

Se nel 2006 il lessico dei testi si aggirava attorno a un livello da quarta elementare, nel giro di una decina d’anni è arrivato a sfiorare quello di un bambino al suo secondo anno di scuola. E la vergognosa picchiata non sembra fermarsi.
Se poi pensavate che il country fosse cibo per bifolchi, sappiate che è in assoluto il genere più colto, con testi da metà anno della terza (elementare). Notizia scoraggiante? Nulla a che vedere con la prossima.

ROCK

Fonte: SeatSmart

Fonte: SeatSmart

I Nickelback. Non un gruppo omonimo, proprio quei Nickelback.
Tra i 7 principali artisti rock che hanno campeggiato sulle classifiche rock di Billboard nel periodo 2005-14, è la formazione di canadesi piagnoni a portare a casa il premio letterario “Scuola Elementare Edmondo de Amicis”, grazie a testi più lunghi e sofisticati.
Più sotto, gli A7X sfidano i Linkin Park, ma le strofe più corpose si rivelano anche più banali.

POP

Fonte: SeatSmart

Fonte: SeatSmart

Una volta capito il meccanismo del grafico, l’analisi è immediata: il livello di lettura dei testi pop dà ragione a Mariah Carey. In più, Justin Timberlake risulta troppo prolisso e i Maroon 5 devono esplodere.*
Ke$ha invece è l’unica artista a sorprendere le previsioni, portando a casa un inaspettato livello da prima elementare nonostante i sei neuroni che porta a spasso tutti i giorni.

*La deduzione potrebbe non essere legata al grafico.

HIP HOP

Fonte: SeatSmart

Fonte: SeatSmart

Macklemore che umilia Kanye West nella qualità dei testi hip hop è il colpo di grazia.
Sarà il caso di prenderci una lunga pausa dalle hit in cima alle classifiche? Di investire qualche minuto nella ricerca di musica valida anche se meno facile da reperire? D’altronde, chi è troppo pigro per cercare si becca quel che passa il convento: testi inconsistenti su canzonette sempre uguali.

Leggi anche