Spotify, in arrivo playlist basate sul vostro DNA

Il gigante dello streaming ha stretto un accordo con Ancestry per creare una playlist basata sul patrimonio genetico degli utenti

Una playlist ispirata dal nostro codice genetico pronta da ascoltare. Questo il risultato dell’accordo siglato tra Spotify e Ancestry – una rete di siti dove si può ricostruire la propria storia familiare online. Una volta inseriti i dati nel sito, Spotify utilizzerà le varie regioni geografiche “scritte” nel nostro codice genetico per costruire una playlist.

La procedura è questa: dopo una registrazione a pagamento sul portale di Ancestry, è possibile tracciare il proprio albero genealogico, per poi trasferire i dati a Spotify, che genererà la playlist. Come fa notare Spin, però, l’operazione ha un costo, cioè la cessione di diritti parziali sul DNA ad Ancestry.

Leggi anche: