Home Musica News Musica

Speciale Festival, accendi l’estate con Rizla+

Dopo il Miami a Milano e gli I-days a Monza, Rizla+ continua la sua tournée estiva con la tappa di Barolo, con il festival della cultura e della musica: Collisioni. Tra gli headliner il trio Consoli, Silvestri e Gazzè, Placebo, Robbie Williams, Renato Zero e Offspring questa sera

Siamo stati a Barolo, ma non per i piaceri delle Langhe. Rizla+, iconico brand di cartine per rollare, ha portato la nostra crew on the road per consolidare il suo stretto legame con la musica. Per farlo siamo stati un lungo weekend a Collisioni per seguire, secondo il mood di Rizla+, tre dei concerti principali a cartellone: la doppia data da record del trio Consoli, Silvestri e Gazzè, il tour celebrativo per la carriera dei Placebo e l’ultima tappa italiana dell’Heavy Entertainment Show di Robbie Williams.

Abbiamo visto i tre cantautori italiani alternarsi sul palco della “piazza rossa” di Barolo per dedicare due concerti a Gianluca Vaccaro, il fonico scomparso poche settimane fa; abbiamo visto Stefan (membro fondatore della band, insieme a Brian) alzare al cielo il suo basso color arcobaleno a vent’anni dalla prima volta; e abbiamo cantato “Back for Good” con quella tigre da palcoscenico dell’ex Take That.

rizla
Collisioni dal 2009 porta nomi internazionali (e non) tra le mura della città, ai piedi del castello Falletti, per una settimana di incontri culturali con artisti molto diversi tra loro: dal premio Nobel Gao Xingjian a Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti. Barolo si è trasformata per sei giorni nella capitale della musica e della cultura, ospitando esponenti dell’arte, della politica e della TV, da Saviano ad Alberto Angela.

Fin dai tempi del “The Rizla+ Invisible Players”, ovvero il furgone che nel ’29 portava tanta buona musica in giro per tutto il Regno Unito grazie a un grammofono e una coppia di altoparlanti, lo spirito del brand è rimasto intatto. C’è sempre la stessa voglia di distinguersi ed esprimere la propria individualità. Perché da sempre Rizla+ non può fare a meno della musica.

Leggi anche