Home Musica News Musica

“Sorry”, la hit di Bieber potrebbe avere qualche problema legale

La cantante White Hinterland ha fatto causa per l'utilizzo di un campione non autorizzato

Vi ricordate come inizia "Sorry"? Ecco

Vi ricordate come inizia "Sorry"? Ecco

Potrebbero esserci dei problemi per la hit di Justin Bieber Sorry. Il riff iniziale della canzone, quel vocalizzo femminile che in tanti amano (e altrettanti odiano), sarebbe preso pari pari dalla canzone Ring The Bell di White Hinterland del 2014.

Secondo quanto ha scritto la cantante Casey Dienel, vero nome di White Hinterland, su Facebook, sta per partire una causa per copyright infringement ai danni di Bieber e degli autori della canzone.

“Come fanno molti artisti”, scrive la Dienel, “Bieber avrebbe potuto avere il permesso di utilizzare la mia canzone in Sorry. Ma ha scelto di non contattarmi. Dopo l’uscita di Sorry, i miei avvocati hanno inviato una lettera a Bieber riguardo questa violazione, ma il suo team di nuovo ha scelto di ignorarmi. Ho offerto la possibilità di avere un dialogo privato con me, ma hanno rifiutato di nuovo, nonostante sia chiaro che sia stato utilizzato un campione”.

Il vocalizzo campionato dura soltanto otto secondi, ma è ripetuto per sei volte in tutta la traccia.

“Justin Bieber è il più grande artista del mondo e sono sicuro che lui e il suo staff lanceranno un attacco contro di me. Ma, alla fine, non avevo altra scelta. Credo di avere l’obbligo di difendere la mia musica e la mia arte.

Qui sotto le due canzoni. Liberi di giudicare.

Altre notizie su:  justin bieber white hinterland