Home Musica News Musica

Sognando Elvis: nuova asta di memorabilia. Tra gli oggetti la giacca di “Viva Las Vegas”

Il prossimo 13 agosto in diretta da Graceland una nuova asta di cimeli appartenuti ad Elvis Presley. Tra i memorabilia disponibili una chitarra acustica autografata dal Re e la giacca indossata in “Viva Las Vegas”

Elvis, foto profilo ufficiale Facebook

Elvis, foto profilo ufficiale Facebook

Il Re rimane sempre lui: Elvis Presley. Le sue canzoni, le sue mise, da palco e non, il suo tenore di vita smodato e sopra le righe, le sue “mosse di bacino”, rimarranno per sempre negli annali della storia del rock ‘n’ roll. Per tutti coloro che amano Presley e la sua musica è in arrivo una nuova asta di cimeli. Direttamente da Graceland, celeberrima dimora di Elvis a Memphis, ora sede di un enorme museo in suo onore, verranno battuti il prossimo 13 agosto, durante la “Elvis week” più di 174 oggetti appartenuti al King. L’asta potrà essere seguita in diretta tramite la auction’s platform di eBay.

Tra i memorabilia più interessanti in vendita spiccano: la tuta bianca stellata in blu che Elvis indossò nel 1973 durante il concerto all’Hilton di Las Vegas e in tanti altri suoi live, davvero iconica, stimata tra i 100,000 e i 150,000 dollari; la giacca di Viva Las Vegas, che Presley portava durante la scena del ballo con Ann-Margaret, valore 50,000 dollari; una chitarra acustica con gli autografi di Elvis, Jerry Lee Lewis, Johnny Cash e Carl Perkins, risalente al periodo in cui i quattro fecero un tour congiunto, una vera chicca, e un’arma, una pistola personale modello Walther PPK/S 9mm Kurz Handgun con l’incisione “Elvis” sul telaio, valutata 125.000 dollari.

Sicuramente non è un’asta alla portata di tutte le tasche, ma sognare non costa nulla.

Invece, a portata di tutti (più o meno), è la grande mostra dedicata al Re che ha luogo, fino al 31 agosto, alla O2 Arena di Londra. Più di trecento pezzi provenienti dagli archivi della famiglia Presley in mostra, tra Cadillac, strumenti musicali, abiti e tantissimi dischi. Si potranno ammirare, inoltre, oggetti che non sono mai stati esposti prima al di fuori di Mamphis. Tutto questo per celebrare le 80 candeline che Presley avrebbe spento quest’anno, se fosse stato ancora tra noi. Si sarebbe aspettato tanto clamore Elvis, quando aveva iniziato a sognare la gloria? Quando investì i suoi primi dollari nella registrazione di un disco alla Sun Records? Di sicuro il ragazzo era ambizioso, e la sua tenacia lo ha fatto diventare una stella, tra le più splendenti del firmamento musicale.

Leggi anche