Home Musica News Musica

Sinead O’Connor: «Prince ha cercato di picchiarmi»

La cantante ha parlato del suo rapporto con l'artista di Minneapolis, scomparso nel 2016: «Era violento con le donne, aveva mandato all'ospedale una musicista della sua band con le costole rotte»

Durante un’intervista rilasciata a Good Morning Britain, Sinead O’Connor ha raccontato del suo rapporto burrascoso con Prince, affermando che l’artista di Minneapolis una volta tentò di picchiarla. Prince, che per O’Connor ha scritto Nothing Compares 2 U, avrebbe anche mandato all’ospedale una musicista della sua band, a cui avrebbe rotto alcune costole.

«Prince ha cercato di picchiarmi», ha detto la cantante. «È stata un’esperienza spaventosa. Mi chiamò a casa sua in piena notte, e io stupidamente andai da sola. Voleva che io diventassi una sua protetta, ed era infastidito dal fatto che io avessi appena registrato un nuovo brano».

O’Connor ha poi aggiunto come Prince non avesse apprezzato alcune sue interviste e di come quella discussione sia improvvisamente degenerata: «Si è infuriato, è andato al piano di sopra ed è sceso con un cuscino, si vedeva che dentro il cuscino c’era qualcosa di duro. Sono scappata fuori da casa sua, nascondendomi fra gli alberi».

«Ci incontrammo in autostrada a Malibu, erano le cinque del mattino – io gli sputai addosso, lui tentò di colpirmi con un pugno. A quel punto ho suonato il campanello della prima casa che ho trovato, come mi diceva sempre di fare mio padre se mi fossi trovata in una situazione del genere».

Sinead O’Connor ha raccontato anche di come all’epoca Pince fosse dipendente da sostanze “oscure”, aggiungendo: «Non sono l’unica che ha aggredito. Ha mandato all’ospedale una delle ragazze della sua band con le costole rotte». O’Connor ha rivelato che Prince aveva speso comportamenti aggressivi verso le donne, invitando le eventuali vittime a farsi avanti per raccontare la loro storia.

Nelle scorse settimane la cantautrice irlandese, convertitasi all’Islam lo scorso anno, aveva fatto il suo ritorno sulle scene durante il programma televisivo The Late Late Show, cantando proprio Nothing Compares 2 U.

Leggi anche