Si parte per il Primavera Club | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Si parte per il Primavera Club

Mancano poche ore alla parentesi autunnale di uno dei più importanti festival europei. Insieme a SEAT abbiamo arruolato tre rinomate clubber come inviate speciali per seguire le attività (notturne e non) del Primavera Club di Barcellona e tenervi incollati ai nostri canali social per tutto il week-end

Ema Stokholma e Valentina Pegorer sono due compagne di viaggio rodate dall’edizione ancora in corso del format televisivo di Costantino Della Gherardesca, Pechino Express, e due clubber veraci. Cosa succede se al consolidato duo aggiungiamo Tina Baffy? La dj reduce da una delle edizioni di maggior successo di Top Dj, il talent dedicato ai mostri della consolle di Sky Uno (poi Mediaset), non vede l’ora di portare la sua chioma da mini-pony fino a Barcellona in occasione della parentesi autunnale di uno dei più importanti festival europei.

Basta restare incollati agli hashtag #SEATbestmoments e #FaiDiTestaTua, in particolare alle nostre Instagram Stories, per portare una ventata di elettronica nel vostro week-end e avere qualche dettaglio in anteprima sul lancio della nuova #SEATarona previsto nei prossimi mesi in Italia. Questa costola di Primavera Sound, infatti, non fa che consolidare il legame avviato dalla casa automobilistica spagnola, già partner della precedente edizione, con il festival.

Primavera Club è considerato il regno delle grandi scoperte, pronto anche quest’anno a ospitare alcune delle proposte musicali più innovative del momento. La costola più dedicata alla cultura della consolle e della vita notturna, linfa della movida spagnola molto sentita anche a Barcellona è pronta ad aprire le danze dal 20 al 22 ottobre con una serie di eventi tra Barcellona e Madrid, due città ricche d’arte urbana, paradisi della street-art europea.

La line-up selezionata con cura dal team del Primavera Sound, la storica edizione del festival estivo, che già da quest’anno ha dedicato più spazio all’elettronica raddoppiando la proposta dedicata all’elettronica vanta in totale 39 artisti: dal debutto solista di Amber Coffman al set dell’alienato duo britannico Blanck Mass, passando per primizie dell’RnB come PAULi, l’italiano Clap Clap e per i Superorganism, band londinese capitanata da una diciassettenne di origini giapponesi già adocchiata da Frank Ocean ed Ezra Koenig dei Vampire Weekend.