Se James Blake fosse italiano si chiamerebbe Fade | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Se James Blake fosse italiano si chiamerebbe Fade

Abbiamo in esclusiva streaming "Why Us", il nuovo EP in uscita il 23 settembre per la milanese Beat Machine. Ascolta

«Why Us è un disco che parla di relazioni umane. Nasce come lavoro soggettivo, che parla della mia vita, ma che può essere assimilato in chiave più oggettiva, perché dai rapporti umani si sa, nessuno può considerarsi escluso» ci ha raccontato Francesco Bruno, musicista tarantino che si cela dietro al moniker di Fade, una buona risposta nostrana alla forma di cantautorato elettronico che all’estero ha portato fortuna a gente come James Blake o Sohn.

Troppo breve per essere un album ma troppo strutturato per essere un semplice EP, Why Us tiene i piedi ben ancorati al dancefloor, fatta eccezione forse della title track, più eterea e introspettiva delle altre cinque. Non fosse per il cantato quasi sussurrato e riverberatissimo, potremmo quasi parlare di IDM.

La data da segnarsi per l’uscita digitale del disco, in esclusiva streaming qui sopra, è il 23 settembre. Trovate di più sul sito di Beat Machine, la label milanese che si occupa della pubblicazione.

Altre notizie su:  Fade