Home Musica News Musica

Scott Weiland, le cause della morte

Un mix di sostanze ha causato la scomparsa dell'ex cantante di Stone Temple Pilots e Velvet Revolver

Scott Weiland in un frame del video "Modzilla"

Scott Weiland in un frame del video "Modzilla"

Scott Weiland è morto a causa di un’overdose di cocaina, etanolo e metilendiossiamfetamina (MDA). Il centro Hennepin County Medical Examiner di Minneapolis, vicino al luogo in cui l’ex frontman degli Stone Temple Pilots e dei Velvet Revolver è morto, ha confermato oggi la notizia. Il centro medico ha anche notato una malattia cardiovascolare aterosclerotica, asma e dipendenza da sostanze multiple.

Il cantante era stato trovato morto il 3 di dicembre sul tour bus della sua band Scott Weiland & The Wildabouts all’età di 48 anni. Poco dopo, la sua ex moglie ha scritto una struggente lettera sulla morte del cantante.

Leggi anche