Home Musica News Musica

Sarà Marracash a condurre il Red Bull Culture Clash 2017

Nel quartiere popolare che lo ha visto nascere, il rapper dirigerà una vera e propria battaglia a colpi di rime e beat, prima di ripartire in tour insieme a Guè Pequeno

Il prossimo 10 giugno, torna con una nuova edizione il Red Bull Culture Clash e a condurre le danze quest’anno sarà Marracash.

Quattro generi musicali differenti e quattro team composti da artisti, mc, e dj italiani si sfideranno per 4 round, per una vera e propria battaglia a colpi di musica che s’ispira alle competizioni tra sound system jamaicani degli anni cinquanta.

L’evento andrà in scena sotto l’avveniristica struttura di Piazzale Donne Partigiane, nel quartiere popolare di Barona, a Milano, dove Fabio Rizzo – in arte Marracash – è nato e cresciuto, dagli esordi fino al successo di Santeria, certificato disco di platino, e dopo un lungo tour invernale che lo ha visto impegnato, assieme a Guè Pequeno, sui palchi delle principali città italiane, registrando ovunque sold out. Subito dopo la data del Red Bull Culture Clash, i due rapper ripartiranno per il Santeria Live Summer Tour, fissato per il prossimo 13 luglio con il Postepay Sound Rock in Roma.

Dal rap al reggae, dal grime alla trap, passando per il dubstep, la house, dancehall, R&B: questi i generi che si sfideranno per 4 round . Una vera e propria battaglia senza esclusione di colpi in cui ogni team avrà un tempo limitato per affrontare gli avversari, proponendo la miglior selezione musicale con l’utilizzo di brani registrati in esclusiva per l’evento. A fine serata ci sarà un solo vincitore e come da tradizione sarà il pubblico a sceglierlo.

Altre notizie su:  Gué Pequeno Marracash Barona DJ milano rap