Home Musica News Musica

«Sapeva trasformare un buon film in un’opera d’arte»: gli artisti internazionali ricordano Morricone

Metallica, Massive Attack, New Order, Bon Iver, ma anche attori come Antonio Banderas e registi come Asif Kapadia stanno condividendo i loro ricordi legati al compositore e alla sua musica

Foto di Elly Contini

Foto di Elly Contini

«Una carriera leggendaria e composizioni senza tempo. Grazie per avere fornito l’atmosfera a molti nostri concerti fin dal 1983». Così i Metallica ricordano su Instagram Ennio Morricone, morto la notte scorsa a 91 anni. La band californiana, infatti, usava le musiche del compositore italiano come introduzione agli show. Ma i Metallica non sono gli unici artisti internazionali ad aver ricordato Morricone. Ecco gli altri.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

R.I.P. Ennio Morricone Your career was legendary, your compositions were timeless. Thank you for setting the mood for so many of our shows since 1983.

Un post condiviso da Metallica (@metallica) in data:

«Addio Ennio – geniale compositore», hanno scritto in italiano i Massive Attack.

Per Geoff Barrow dei Portishead è morto «il più grande compositore per il cinema di sempre».

Il regista inglese Asif Kapadia (Senna, Amy, Diego Maradona) ricorda l’impatto della sua musica sui suoi figli, durante il lockdown.

Chance The Rapper ha postato un “RIP” seguito dal link di The Crisis, dalla colonna sonora del film di Tornatore La leggenda del pianista sull’oceano.

Anche Justin Vernon (Bon Iver) sceglie The Crisis per ricordare Morricone. «Pochi hanno avuto un impatto sul mondo della musica paragonabile a quello di Ennio Morricone».

El-P dei Run The Jewels ringrazia il compositore.

Little Steven, musicista, attore e tra le altre cose chitarrista di Bruce Springsteen e compositore di colonne sonore, lo ricorda come «uno dei maggiori compositori di tutti i tempi».

Il grande compositore Philip Glass si è invece limitato a postare una foto di Morricone, con le date di nascita e di morte.

I Goldfrapp riconoscono l’influenza del compositore e linkano una playlist di suoi pezzi preferiti chiamata Morricone Amore.

Anche Steven Drozd dei Flaming Lips ne riconosce l’importanza.

Il regista Edgar Wright loda la capacità di Morricone di «trasformare una pellicola così così in un film da vedere, un buon film in un’opera d’arte e un grande film in leggenda».

Bernard Sumner dei New Order scrive di avere appreso «con grande tristezza della morte di uno dei miei eroi musicali, Ennio Morricone. È suo il primo album che ho comprato in vita mia. Ha fatto una musica meravigliosamente emozionante, era un maestro della melodia».

Anche il musicista francese Jean Michel Jarre ne loda fra le altre cose il talento melodico.

«La sua musica continuerà a suonare nei nostri ricordi», scrive Antonio Banderas.

«Un talento incredibile», scrivono i Muse.

Altre notizie su:  ennio morricone