Sanremo 2023: Al Bano, Massimo Ranieri e Gianni Morandi per la prima volta assieme | Rolling Stone Italia
News Musica

Sanremo 2023: Al Bano, Massimo Ranieri e Gianni Morandi per la prima volta assieme

L'annuncio è arrivato da Amadeus al Tg1. I tre saranno ospiti del Festival: «Sono vent'anni che c'è questo progetto. Dobbiamo ancora vederci e decidere cosa fare: deve essere una cosa bella, evocativa, propositiva»

Al Bano, Massimo Ranieri, Gianni Morandi

Foto: Venturelli/Getty Images (1), Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images (2), Stefania D'Alessandro/Getty Images (3)

«Il guaio è che ho detto a tutti che saranno unici super ospiti della seconda serata, e alla fine saranno tutti e tre insieme per la prima volta». Con questa battuta Amadeus ha annunciato al Tg1 la presenza di Al Bano e Massimo Ranieri nella serata di mercoledì 8 febbraio al Festival di Sanremo. I due cantanti si uniranno quindi a Gianni Morandi co-conduttore dell’intera rassegna.

Dopo aver portato una sana dose di novità all’interno del cast dei big in gara, Amadeus ridà peso alla quota vecchie glorie con un tridente d’eccezione, tre artisti rappresentativi della storia del Festival. Al Bano infatti ha partecipato quindici volte a Sanremo (di cui cinque in coppia con Romina Power), senza considerare le sue presenze da ospite, l’ultima avvenuta proprio grazie ad Amadeus nel 2020 in cui, dopo venticinque anni dall’ultima registrazione in duetto, il cantante pugliese era tornato sul palco con Romina. Massimo Ranieri invece – come Gianni Morandi – è stato in gara in sette edizioni, l’ultima (dopo venticinque anni di attesa) lo scorso anno proprio grazie alla volontà del conduttore romagnolo.

«A Sanremo insieme con Massimo e Gianni è un sogno che si avvera. Dobbiamo ancora vederci e decidere cosa fare: deve essere una cosa bella, evocativa, propositiva. Dobbiamo dare il massimo», ha dichiarato Al Bano, seguendo quanto detto da Ranieri a Domenica In: «Finalmente ci riusciamo. Sono vent’anni che l’amico Al Bano ha questo progetto in testa. Lui è una capa tosta e alla fine ci è riuscito».