Rubano il basso a Valentina, Red Canzian le regala il suo

La storia della giovane musicista ha colpito l'ex Pooh che ha voluto rimediare al furto regalando alla ragazza il suo strumento.

Valentina insieme a Red Canzian, foto via Facebook.


Una storia purtroppo già vista, a un musicista vengono rubati gli strumenti per poi essere rivenduti sottobanco. Questa volta la vittima si chiama Valentina D’Amore, giovane musicista napoletana che aveva denunciato sui propri canali social il furto del proprio basso. La ragazza, infatti, dopo essere tornata a casa da un concerto aveva lasciato lo strumento all’interno della sua auto posteggiata nel garage: al suo risveglio era tutto normale, l’auto era lì, ma il basso, l’amplificatore e persino gli spartiti musicali erano scomparsi.

Un furto mirato, secondo Valentina, progettato per colpire la sua passione più grande, la musica. Gli amici della ragazza hanno immediatamente organizzato una raccolta fondi sul portale Musicraiser.com con lo scopo di raccogliere fra gli utenti i 2.500 euro necessari a riacquistare il basso Fender Jazz Standard, la cassa, la testata, e tutti gli accessori trafugati.

IERI… UN BASSO PER RIPARTIRE
Ieri, al mattino Napoli, ho incontrato, complice il mio amico giornalista Federico…

Pubblicato da Red Canzian Official su martedì 13 marzo 2018

La vicenda ha iniziato a circolare in rete, la raccolta fondi è partita con il piede giusto ma nessuno si aspettava che un big della musica come Red Canzian si mettesse in gioco. L’ex Pooh, infatti, commosso da quanto accaduto alla 28enne, ha chiesto a un amico giornalista de Il Mattino di essere messo in contatto con la ragazza a cui ha regalato un suo basso a cinque corde.

E non soltanto, perché il musicista si è mosso personalmente per contattare il brand Markbass – casa di produzione famosa nel mondo per i suoi amplificatori per basso – in modo da fare recapitare a Valentina un amplificatore di 500 watt: «Appena mi ha vista, mi ha abbracciato fortissimo e mi ha detto che gli ricordavo sua figlia. E da ieri lui è un po’ il mio nuovo papà», ha commentato la ragazza, orfana di entrambi i genitori.

Tuttavia, nonostante il regalo, Valentina è determinata a riavere indietro il maltolto: «Il meraviglioso basso che mi ha regalato ha cinque corde, mentre io sono abituata a suonare quello con quattro corde. Userò il suo nelle occasioni importanti, ma rivoglio il mio Fender», aggiungendo, «se la raccolta non andrà a buon fine, tutte le donazioni saranno restituite. Se invece supererà i 2.500 euro, la quota in eccesso sarà devoluta alla ricerca contro il cancro».