Home Musica News Musica

Roxy Music, Def Leppard e (di nuovo) Radiohead e Kraftwerk nominati per la Rock and Roll Hall of Fame

Prima volta anche per Devo, John Prine, Stevie Nicks. Potremmo vedere Brian Eno sul palco?

Thom Yorke e Johnny Greenwood durante il concerto dei Radiohead alla O2 Arena di Londra, foto di Jim Dyson/Getty Images

Thom Yorke e Johnny Greenwood durante il concerto dei Radiohead alla O2 Arena di Londra, foto di Jim Dyson/Getty Images

Sono uscite le nomination per la Rock and Roll Hall of Fame del 2019, e la lista include Radiohead, Def Leppard, Stevie Nicks, Rage Against the Machine, the Cure, Devo, Janet Jackson, Kraftwerk, LL Cool J, Roxy Music, Todd Rundgren, John Prine, MC5, Rufus featuring Chaka Khan e gli Zombies. I vincitori saranno poi annunciati a dicembre, mentre la cerimonia si terrà il 29 marzo 2019 al Barclays Center di Brooklyn.

Per poter entrare nel ballottaggio di quest’anno, è necessario aver pubblicato il primo singolo o il primo album prima del 1993. Parecchi nominati sono già arrivati al ballottaggio negli anni precedenti, ma in molti, tra cui Def Leppard, Devo, Prine, Roxy Music, Nicks e Rundgren. Radiohead e Rage Against the Machine sono già stati in lista l’anno scorso, mentre è la quinta apparizione per Kraftwerk e LL Cool J, la quarta per gli Zombies, la terza per Janet Jackson e Rufus featuring Chaka Khan e la seconda per i Cure.

Come negli ultimi anni, la Hall of Fame ha anche annunciato quali saranno i membri della band che saranno inseriti nella Hall of Fame: i Def Leppard sono in nomination con la loro line-up attuale, oltre allo scomparso Steve Clark e Pete Willis. Per i Roxy Music, è stata selezionata la formazione classica con Brian Eno, Andy Mackay, Phil Manzanera, Eddie Jobson e Paul Thompson, mentre nessuno dei loro numerosi bassisti è stato inserito. I Roxy non suonano con Eno dal 1973, quindi nel caso si potrebbe prevedere una storica reunion la notte della cerimonia.

Un’altra reunion a cui potremmo assistere è quella dei Kraftwerk, visto che sono in lista con la loro formazione storica, composta da Karl Bartos, Wolfgang Flür, Ralf Hütter e Florian Schneider, mentre oggi nella band è rimasto il solo Hütter.

La vera sorpresa saranno i Radiohead, che non hanno mai subito cambi di formazione dal 1985. Ma l’anno scorso, durante la serata di premiazione, avevano in programma un concerto in Sud America, programmato prima di sapere se fossero stati premiati o meno. Parlando con Rolling Stone, il bassista Colin Greenwood disse che non era sicuro che i suoi compagni sarebbero saliti sul palco della cerimonia. «Potrei essere solo io a fare la versione di basso di tutti i pezzi, “Dai, questa la conoscete!”. Dovrei suonare la parte di basso di Creep cinque volte», disse.

Leggi anche