Home Musica News Musica

Rod Stewart ha riformato i Faces per un concerto benefico

Stewart, Ronnie Wood e Kenney Jones hanno suonato sette canzoni per la prima volta in pubblico dopo 22 anni

Rod Stewart e i Faces si sono riuniti per il loro primo concerto pubblico dopo oltre vent’anni sabato sera, quando hanno suonato per un live benefico contro il cancro alla prostata al Hurtwood Polo Club di Surrey, in Inghilterra. Il chitarrista Ronnie Wood e il batterista Kenney Jones si sono uniti a Stewart per un live di sette canzoni, che ha significato la prima reunion dei Faces dopo la breve performance ai Brit Awards del 1993, dice Ultimate Classic Rock.

A gennaio, solo un mese dopo dopo la morte del tastierista Ian McLagan, i Faces si sono uniti per suonare due canzoni per il settantesimo compleanno di Stewart. Durante il concerto di sabato sera, davanti a 5mila persone, Stewart ha ricordato diverse volte sia McLagan che il bassista Ronnie Lane. Per questa performance piena di hits, i Faces erano accompagnati da una sezione fiati mentre il gruppo passava da I Feel So Good, Ooh La La, Stay With Me, You Can Make Me Dance, Sing or Anything e Sweet Little Rock ‘n’ Roller. Hanno anche suonato un paio di tracce dello stesso Stewart, (I Know) I’m Losing You e I’d Rather Go Blind.

Dopo il concerto, Stewart, Wood e Jones hanno twittato riguardo la loro reunion.”What an amazing night last night was! The biggest thank you to everyone involved”, ha scritto Jones. Il concerto benefico è stato particolarmente significativo per Jones, visto che il batterista lo ha combattuto nel 2013; è stato lo stesso Jones a organizzare questa reunion.

A gennaio 2014, Jones aveva lasciato degli indizi che lui e Wood si sarebbero riuniti con Stewart. «Ne abbiamo parlato», ha detto il batterista. «Il management di Woody e io stesso stiamo parlando al management di Rod». Stewart ha aggiunto che aveva già segnato il 2015 come un possibile anno di reunion con i Faces.

Altre notizie su:  rod stewart