Home Musica News Musica

Ricordando Amy Winehouse

Un album, "But beautiful", e una statua nel mezzo di Camden Town. «Per lei hanno fatto un'eccezione, ora sarà nel pieno del suo quartiere», dice il padre

Winehouse e Ronson, divisi dalla cover di “Back to Black”

Winehouse e Ronson, divisi dalla cover di “Back to Black”

Il 14 settembre Amy Winehouse avrebbe compiuto 31 anni. Proprio in questa data, nel cuore di Camden, a Londra, sarà inaugurata una statua in memoria della cantante, scomparsa il 23 luglio del 2011. C’è un’altra novità: Mitch Winehouse ha annunciato l’uscita di un suo album, But Beautiful, la cui pubblicazione è prevista per il prossimo 29 settembre.

La scultura in bronzo è stata disegnata dal designer Scott Eaton e raffigura Amy a grandezza naturale, immortalata in una delle sue classiche pose con una mano sul fianco e rappresentata con quella acconciatura retrò che ha reso la sua immagine unica e inconfondibile.

L’iniziativa è frutto della Fondazione Winehouse, istituita dal padre di Amy dopo la sua morte e nata per offrire un sostegno a chi è schiavo di alcol e droghe. La statua sarà posta al centro dello Stables Market, a pochi passi dalla casa in cui viveva l’artista, luogo ottimale per rendere omaggio ad Amy, come ha dichiarato il padre Mitch, al quale la cantante era molto legata.

«C’è stato un incontro con il Camden Council e mi hanno detto che non sono soliti approvare la collocazione di una statua celebrativa prima di vent’anni dalla scomparsa di un artista. Per Amy è stata fatta un’eccezione», ha affermato il signor Winehouse al Guardian. «È un grandissimo onore che la scultura venga posizionata negli Stables. Amy era parte integrante di Camden e lo è ancora, avreste mai potuto davvero pensare ad un altro luogo per questa statua? È un’iniziativa che riguarda non solo la nostra famiglia ma anche i fan. Volevamo offrire loro un luogo in cui ricordarla che non fosse il suo appartamento, nel quale è stata trovata morta e al quale sono legati pensieri tristi», ha aggiunto Mitch.

Qui sotto invece alcune foto della mostra “Amy Winehouse: A Family Portrait” che si è tenuta lo scorso anno al Jewish Museum di Camden Town

Non è la prima volta che Londra celebra la memoria dell’artista: lo scorso anno, in occasione dei trent’anni di Amy, la città è stata protagonista, per un intero mese, di una serie di eventi dedicati all’interprete di Back to black. Con l’uscita dell’album But beautiful, prevista per il prossimo 29 settembre, Mister Winehouse, alla sua seconda prova in studio dopo Rush of love (2011), darà alle stampe un disco composto da alcuni brani scelti con l’aiuto della figlia, come già successo in passato.

«Ancora una volta è stata Amy ad aiutarmi a realizzare questo disco», ha detto Mitch alla BBC. «Quando sono sul palco è come se ci fosse anche lei con me», ha aggiunto il padre dell’artista. L’album, i cui proventi saranno devoluti alla Fondazione Winehouse, sarà pubblicato per l’etichetta Lioness, fondata nel 2009 dalla stessa Amy.

Leggi anche