Radar Festival, annullata la prima edizione

Le cause non sono state ancora ufficializzata ma alcuni concerti saranno recuperati. Salta l'occasione di ascoltare artisti come Sampha, Young Fathers, Superorganism o Charlotte Gainsbourg.

Superorganism, foto vi Facebook


A pochi giorni dall’inaugurazione del Radar Festival arriva una brutta notizia: la prima edizione della rassegna musicale non si farà, anche se non sono state ancora dichiarate le ragioni ufficiali.

È lo stesso staff a comunicarlo attraverso le pagine social dell’evento. Nel comunicato, infatti, si legge che “una serie di spiacevoli e sfortunate circostanze hanno reso impossibile il normale svolgimento della manifestazione”. I biglietti saranno rimborsati anche se, fortunatamente, il bicchiere rimane mezzo pieno, dato che alcuni dei concerti verranno comunque recuperati.

COMUNICAZIONE UFFICIALE!

Cari amici,
purtroppo siamo davvero dispiaciuti ed amareggiati nel comunicarvi la decisione…

Pubblicato da RADAR festival su mercoledì 23 maggio 2018

È davvero un peccato, infatti, che un festival così promettente come il Radar abbia dovuto affrontare inconvenienti tali da obbligare a una chiusura anticipata della rassegna. Forse – e ribadiamo forse – ha pagato una line up troppo ricercata per un festival neonato, con un cartellone in cui spiccavano nomi ricercati come Sampha, Black Madonna, Charlotte Gainsbourg, Young Fathers o Superorganism, artisti che difficilmente rivedremo a breve in Italia. Un vero peccato.

Leggi anche: