Home Musica News Musica

Primo Maggio: la Rai valuta una querela, Fedez chiede di essere ascoltato in Vigilanza

Continua la vicenda 'Concertone'

Continua la vicenda Primo Maggio: secondo quanto riporta Adnkronos, martedì prossimo la commissione di Vigilanza Rai si riunirà in plenaria per valutare la possibilità di audire Fedez sulla vicenda Concertone e sulle accuse di presunta censura da parte del servizio pubblico. A fare la richiesta il rapper, ieri. Ma non solo: la Rai starebbe valutando di avviare una querela contro Fedez per diffamazione a danno d’immagine.

Lo scrive Tvblog, che continua: « è stato consigliato più volte al direttore della terza rete di procedere a querela a seguito delle sue affermazioni sulla “manipolazione” operata dallo stesso Fedez alla registrazione telefonica, la prima pubblicata dal cantautore lombardo. Ma su quello, come detto dallo stesso dirigente in quella sede, doveva essere la Rai a decidere di procedere e stando a quanto apprendiamo la decisione da parte dell’azienda radiotelevisiva pubblica sarebbe arrivata proprio in queste ultime ore».

Parlando con Adnkronos, il presidente della bicamerale Alberto Barachini ha definito il caso come “senza precedenti”. «Sottoporrò la richiesta alla Commissione e chiederò a Fedez se esistono elementi ulteriori sul caso». Dopo aver ricevuto la richiesta del rapper, Barachini ha inviato una lettera all’artista chiedendogli di fornire alla Commissione, «ove lo ritenesse opportuno, una memoria, in cui siano evidenziati ulteriori fatti o circostanze che abbiano un elemento di novità rispetto a quanto già reso pubblico fino ad oggi, in modo da mettere in condizione la Commissione di esprimersi compiutamente in relazione alla sua richiesta».

Altre notizie su:  Fedez