“Portaci a puttane”: M¥SS KETA ferma il concerto per un coro sessista | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

“Portaci a puttane”: M¥SS KETA ferma il concerto per un coro sessista

«Se lo sento un'altra volta, esco», ha risposto la cantante. Episodi analoghi negli ultimi mesi hanno coinvolto Elettra Lamborghini, Anna e Giorgieness

Myss Keta. Foto: Giulio Giacconi

Negli ultimi mesi ci siamo ritrovati spesso a scrivere, e leggere, di spiacevoli episodi che hanno coinvolto alcune artiste della musica italiana. Il caso più eclatante, per forma e modi, aveva riguardato Elettra Lamborghini che, presa a male parole da un membro del pubblico (gli era stato urlato “troia” e “puttana”), aveva fermato il concerto per allontanarlo.

Casi analoghi erano stati condivisi da Anna, la rapper di Bando, e Giorgieness, le quali avevano utilizzato i propri social per demonizzare questi avvenimenti. Ma, naturalmente, la storia degli insulti alle artiste non è iniziata oggi. E, ancor peggio, non se ne veda la fine, nemmeno con l’avvento della Gen Z.

Negli ultimi giorni anche M¥SS KETA è rimasta coinvolta in una situazione simile. Durante la sua ultima performance per il tour di Club Topperia, la M¥SS si è trovata costretta a interrompere il proprio show perché da una sezione del pubblico si è alzato un coro sessista e discriminatorio: “Oh M¥SS KETA, portaci a puttane” che per ha parecchio indispettito l’artista.

@_alessiatarulli_ Mai mettersi contro la queen #missketa #pazzeska #fyp ♬ suono originale – Alessia Tarulli

In un video immortalato da una ragazza presente al concerto, e condiviso su TikTok, si può vedere la M¥SS che, fermato il concerto, ammonisce i colpevoli a suo modo: «Se lo sento un’altra volta, esco». Aggiungendo: «Chi si permette di dirlo verrà infuocato con i miei occhi e lo farò buttare fuori, tra i coccodrilli. Gli verrà mangiato cuore, il fegato e soprattutto la lingua, così che non possiate più dire tutte queste puttanate».

Il pubblico è quindi scoppiato in un applauso a favore della cantante che, ripreso il controllo della situazione, è tornata ad esibirsi. Arriveremo mai ad un punto in cui non saremo più costretti a parlare di questo genere di episodi?