Home Musica News Musica

Phil Anselmo non suonerà al Gods of Metal 2016 a causa del suo saluto romano

Dopo l'annuncio del ritiro dei Kiss, cancellati anche i Down dalla line-up del festival metal milanese

Phil Anselmo dei Pantera e Dave Grohl dei Foo Fighters al Dimebash. Foto: Scott Dudelson/Getty Images

Phil Anselmo dei Pantera e Dave Grohl dei Foo Fighters al Dimebash. Foto: Scott Dudelson/Getty Images

“Chi è causa del suo mal pianga se stesso” è il proverbio adatto per Phil Anselmo, che si è visto cancellare numerose date dei suoi Down a causa del saluto romano fatto sul palco del Dimebash, l’annuale serata in memoria di Dimebag Darrell.

L’ex chitarrista dei Pantera, ed ex collega di Anselmo, assassinato sul palco di un concerto con i Damageplan nel 2004, viene ricordato tutti gli anni con una festa in suo onore. Quest’anno al concerto di Los Angeles è stata ricordata anche un’altra leggenda del metal scomparsa: Lemmy Kilmister.
Durante l’edizione del 22 gennaio scorso del Dimebash, al termine delle esibizioni di Slayer, Alice in Chains, Black Label Society e Dave Grohl, Anselmo è salito sul palco rivolgendo alla folla una sorta di saluto romano inneggiando alla supremazia ariana urlando “white power”, come è possibile vedere in un video girato durante il live.

Questo ha causato non pochi problemi all’attuale formazione dei Down guidata proprio da Phil Anselmo, che è stata rifiutata da molti festival (il FortaRock, ad esempio) proprio a causa del gesto. L’Hellfest di Clisson (Francia), invece, si è visto rimuovere i contributi statali per essersi rifiutato di annullare l’esibizione dei Down. Alla fine, la band ha deciso di annullare l’intero tour dei festival in programma per l’estate.

Anche i Kiss non saranno presenti al Gods of Metal 2016 e anche loro hanno annullato il tour previsto per quest’estate, ma senza fornire una spiegazione ufficiale.

Altre notizie su:  Phil Anselmo