Home Musica News Musica

Pete Doherty è stato arrestato per la seconda volta in due giorni

Dopo esser stato fermato a Parigi mentre acquistava due grammi di cocaina, il leader dei Libertines avrebbe festeggiato il rilascio con una rissa in un locale

Pete Doherty

Foto di Pascal Le Segretain/Getty Images

Pete Doherty ha siglato un nuovo record: arrestato due volte nel giro di 48 ore. Lo scorso venerdì 8 novembre, infatti, mentre si trovava a Parigi, il frontman di Libertines e Babyshambles era stato fermato dalla polizia francese mentre acquistava due grammi di cocaina per strada. Non una novità per Doherty, che durante la carriera è stato arrestato per possesso innumerevoli volte.

Tuttavia, il vero ‘capolavoro’ è andato in scena dopo il suo rilascio. Infatti a circa 24 ore dopo la sua scarcerazione, Doherty è stato nuovamente portato in centrale dopo una rissa scoppiata nel quartiere parigino di Saint-German-des-Pres. Il cantante era uscito per festeggiare la ritrovata libertà e, stando a quanto riferito dall’avvocato difensore, Arash Derambarsh, Doherty si sarebbe messo a bere, incitato anche dai presenti. Un bicchiere tira l’altro e la bevuta è scappata di mano, trasformandosi in una rissa tra ubriachi, in cui Pete avrebbe colpito con un pugno un diciannovenne che, ferito, avrebbe denunciato il cantante.

Stando alle fonti riportate da NME, una volta in arresto, Doherty è stato messo in una stanza da solo perché potesse riprendersi dalla sbornia.

Attualmente il cantante sta lavorando alla reunion dei Libertines, la band con cui è diventato famoso agli inizi degli anni 2000, soprattutto dopo la sua relazione con la modella Kate Moss. La band inglese dovrebbe inaugurare il tour il prossimo 18 novembre a Bruxelles, ma l’arresto del cantante potrebbe influire sul calendario dei concerti.

Leggi anche