Home Musica News Musica

Per la prima volta una band straniera suonerà in Nord Corea

I Laibach, un gruppo sloveno dall'estetica ambigua, terrà due concerti nell'inaccessibile Pyongyang. Il gancio? Morten Traavik, un regista teatrale finlandese

Il cartellone delle date dei Laibach in Corea del Nord. Fonte: Facebook

Il cartellone delle date dei Laibach in Corea del Nord. Fonte: Facebook

Saranno gli sloveni Laibach i primi musicisti stranieri a esibirsi in Corea del Nord.

In occasione delle prossime celebrazioni per il 70esimo anniversario dalla fine della colonizzazione giapponese, la band terrà un doppio concerto il 19 e il 20 di agosto. La doppia data è stata battezzata The Liberation Day Tour.

I Laibach sono spesso finiti al centro delle critiche per il loro uso che possiamo definire almeno ambiguo di immagini di ispirazione nazionalista e parecchio politicizzate. I fan più accaniti, invece, dicono che il loro immaginario è un’ironia contro i regimi autoritari.

A promuovere il concerto è stato Morten Traavik, regista teatrale che negli ultimi anni ha portato più di un’iniziativa culturale nella terra di Kim Jong Un. Lo stesso ha dichiarato in un’intervista alla BBC che «sia il Paese che la band sono stati accusati da alcuni di essere “fascisti”. La verità è che entrambi non sono stati compresi».