Per Enrico Ruggeri, chi indossa la mascherina all’aperto è vittima di «schiavitù mentale» | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Per Enrico Ruggeri, chi indossa la mascherina all’aperto è vittima di «schiavitù mentale»

Per il musicista che canta ‘La rivoluzione’, l'ordinanza che fino a pochi giorni fa regolava l’uso delle mascherine è «schiavitù legislativa»

Enrico Ruggeri

Foto di Angelo Trani

L’ordinanza che fino a giovedì scorso imponeva l’uso della mascherina all’aperto? Schiavitù legislativa. Chi ancora la indossa, per vari motivi? Schiavitù mentale.

L’ha scritto domenica scorsa Enrico Ruggeri in un tweet che, com’era prevedibile, è stato molto condiviso e discusso: «In giro per Milano: un bel 30% di gente ancora con la mascherina, compresi dei giovani. La schiavitù mentale è più forte di quella legislativa».



Ruggeri ha messo “mi piace” a varie risposte al suo tweet, tra cui «non rompeteci le scatole con i sieri», «migliaia di anni di evoluzione buttati nel cesso in un attimo da quattro cialtroni», «sono animaletti addomesticati», «troppe pecore ipocondriache».

Altre notizie su:  Enrico Ruggeri