Home Musica News Musica

Pearl Jam, posticipato il tour europeo

È stata annullata la data italiana prevista a Imola il 5 luglio. Slitta di 12 mesi, ma non si sa dove si esibirà la band. I biglietti rimangono validi. Per ora non sono previsti rimborsi

Eddie Vedder

Foto: Invision/AP/Shutterstock

I Pearl Jam hanno posticipato il tour europeo previsto nel 2020. Le date si terranno nei mesi di giugno e luglio 2021. Live Nation, organizzatore del concerto previsto all’Autodromo di Imola il 5 luglio 2020, informa che lo show italiano si terrà nel mese di luglio 2021 e che i biglietti precedentemente acquistati sono validi per la nuova data. Al momento non è dato però sapere se il concerto del 2021 si terrà a Imola o altrove. Il promoter si limita a far sapere che seguiranno ulteriori informazioni.

Il luglio 2021 è lontano, ma chi vuole un rimborso deve aspettare. «In questo momento non è possibile fare richiesta per eventuali rimborsi», fa sapere la band, «tuttavia si procederà a valutare ogni policy specifica sui biglietti in ciascun Paese. I possessori dei biglietti saranno avvisati di ogni aggiornamento».

È sempre più evidente che le speranze di vedere entro il 2020 i gruppi che avevano fissato concerti nella primavera e nell’estate 2020 è sempre più remota. Come ha spiegato Ian Anderson dei Jethro Tull in questa intervista, «bisogna essere ottimisti per fissare i concerti negli ultimi mesi di quest’anno. Ho parlato con il mio agente americano. Mi ha detto: “Sto cercando di riprogrammare 750 show. Se gli artisti mi chiedono di rimandare i concerti in ottobre io cerco di accontentarli, ma la verità è che non riusciranno a farli prima di marzo o aprile del 2021”».

L’ultimo album dei Pearl Jam è Gigaton. Lo abbiamo recensito qui. A questo link è possibile leggere l’intervista al produttore Josh Evans.

Altre notizie su:  Pearl Jam