Home Musica News Musica

Noyz Narcos arrestato per possesso di droga | Leggi l'intervista

Gli agenti di Polizia sono stati attirati dal fortissimo odore di marijuana e seguendo la scia sono arrivati fino all'abitazione del rapper romano

“Lo giuro, era un tonno da sei chili e mezzo!” (Noyz Narcos, foto Keeho Casati)

“Lo giuro, era un tonno da sei chili e mezzo!” (Noyz Narcos, foto Keeho Casati)

«Non mi avete riconosciuto? Cioè, sono Noyz Narcos, il rapper. Quello che canta…». Parole di Noyz Narcos, che riporta in conferenza stampa Antonio D’Urso, il dirigente del commissariato di Quarto Oggiaro (ma che il rapper, al secolo Emanuele Frasca, sostiene di non aver mai pronunciato, ndr). Immaginate il suo dispiacere quando i poliziotti lo hanno guardato come fosse un cittadino qualunque, non “quello che canta”. E immaginate il suo dispiacere subito dopo, quando sono entrati in casa e hanno trovato sparsi su un tavolino basso 40 grammi tra marijuana e hashish.

La foto segnaletica di Noyz Narcos

La foto segnaletica di Noyz Narcos

Forse in quel momento, mentre lo arrestavano per detenzione ai fini di spaccio, ha canticchiato la sua canzone Ogni volta: “Mi basta solo la vittoria della vita mia / Ho perso quasi la memoria della vita mia / Odio la chiesa, odio lo stato, odio la polizia / Iddio protegge chi è devoto, no l’amici mia”. Che beffa per Noyz Narcos, figlio di Centocelle, essere arrestato a Quarto Oggiaro, il corrispettivo milanese della periferia romana che canta da anni.

Sono le 23.30 di martedì, gli agenti passano in auto in via Salvator Rosa. Sentono un fortissimo odore di marijuana, scendono e seguono la scia fino a una finestra al piano terra del civico 20. Suonano e apre la porta un uomo di 36 anni tutt’altro che lucido. Dal modo in cui si presenta (senza arroganza, eh) e dall’occhio ammaccato, i poliziotti capiscono di essere nel posto giusto. Noyz è solo in casa, gli fanno compagnia le bustine magiche e la televisione a volume alto. Durante la perquisizione (salta fuori anche un bilancino di precisione) arriva il suo presunto agente Andrea C., altro romano di 38 anni denunciato a sua volta.

Durante la perquisizione a casa di Noyz Narcos sono stati trovati 40 grammi tra marijuana e hashish e un bilancino di precisione

Durante la perquisizione a casa di Noyz Narcos sono stati trovati 40 grammi tra marijuana e hashish e un bilancino di precisione

Per Noyz, invece, scatta l’arresto. È il secondo: nel 2013 era stato beccato a Roma “con quasi la stessa quantità”, continua Antonio D’Urso che solo poche ore prima aveva scoperto un cadavere in avanzato stato di decomposizione in uno stabile abbandonato a meno di due chilometri da lì.

Roba pulp davvero, roba da rapper.

Leggi anche