Home Musica News Musica

Novembre è il mese degli zappiani

Due concerti, uno a Roma e uno a Brescia, con due collaboratori storici di Frank: il sassofonista Napoleon M. Brock e il batterista Terry Bozzio

Napoleon Murphy Brock - Foto stampa

Napoleon Murphy Brock - Foto stampa

Non c’è un anniversario particolare, o una qualche ricorrenza da coprire, ma per una fortunata congettura astrale, novembre 2015 è il mese per gli zappiani italiani. Il 6 novembre 2015 a Crossroads Live Club di Roma la Tankio Band di Riccardo Fassi suonerà un tributo a Frank Zappa insieme a Napoleon M. Brock. Per 10 anni e 9 album, dal 1974 al 1984, Napoleon è stato il sassofonista e flautista di Zappa – storica la performance nel ruolo dell’Evil Prince in Thing-Fish. Dopo la morte di Zappa ha partecipato a The Grandmothers (la band composta dai collaboratori di Zappa) e Zappa Plays Zappa (la band tributo fondata dal figlio di Zappa, Dweezil). Il concerto di venerdì sera sarà una data unica interamente dedicata al lavoro di Zappa, suonato da jazzisti.

Il 18 novembre a Brescia ci sarà invece un concerto di Terry Bozzio, il leggendario batterista di Zappa, capace di eseguire quell’incubo di The Black Page, una specie di fatica erculea per ogni musicista – percussionisti in particolare. Non si tratta di un tributo, vista la solida carriera che Bozzio ha portato avanti dopo Zappa e le collaborazioni con tra gli altri Duran Duran, Jeff Beck, Steve Vai, Herbie Hancock e Korn. Alla Latteria Molloy si potrà vedere il drum set composto da sei casse , rullante, 12 tra tom e timpani e 14 tom da 2×8″.

Per informazioni sulla data di Roma andate sul sito del Crossroads Live Club, per Brescia al sito della Latteria Molloy.