Home Musica News Musica

Norwegian Reggaeton: i Nanowar of Steel hanno vinto tutto

"Profanar la tumba al ritmo de la rumba": e chi l'ha detto che i black metallari non possono fare reggaeton? Ecco il tormentone dell'estate che aspettavamo da anni

“Vamos a bailar con Hellhammer y Varg”, spiace per tutti gli altri in gara, ma il premio tormentone del 2019 lo hanno vinto i Nanowar of Steel con il loro nuovo singolo Norwegian Reggaeton.

Il gruppo heavy metal demenziale ha ulteriormente alzato di una tacca la demenzialità (o forse la genialità o forse entrambe) incidendo un pezzo reggaeton caraibico ma con le chitarre distorte tipo blackstar, praticamente una via di mezzo fra Baby K e i Bathory.

Quanto al testo, si passa dall’inglese allo spagnolo con una semplicità disarmante, con ovviamente incursioni nel norvegese. Vince inoltre il premio verso dell’anno “”Profanar la tumba al ritmo de la rumba”.

C’era da aspettarselo dalla band che qualche anno fa ha inciso quel capolavoro di Giorgio Mastrota. ma stavolta i Nanowar hanno proprio vinto tutto.

Leggi anche