Home Musica News Musica

Noel Gallagher si rifiuta di mettere la mascherina: «Ci tolgono già troppe libertà»

L’ex Oasis ne ha parlato durante il podcast di Matt Morgan: «Scelgo di non indossarla, non me ne frega un cazzo. E se la mettono tutti gli altri non verrò contagiato»

Noel Gallagher

Foto: Lawrence Watson

Noel Gallagher è un negazionista del coronavirus? Non proprio, ma ci va molto vicino. Ospite del podcast di Matt Morgan, l’ex chitarrista degli Oasis ha detto di non indossare la mascherina, e che l’obbligo di indossarla stabilito dal governo è «una stronzata». In più, Noel è convinto di essere al sicuro perché «la mettono tutti gli altri».

«Devi metterle a Selfridges (una catena di grandi magazzini, ndr), ma allo stesso tempo puoi andare in un pub del cazzo, circondato da stronzi. Ma che significa? Il virus è da Selfridges ma non nei pub?», ha detto. «L’altra settimana passeggiavo per Manchester e un tizio mi ha detto di mettere la mascherina, che rischiavo una multa e che si può togliere solo per mangiare. Io gli ho risposto: questo virus killer vuole attaccarmi, ma fa un passo indietro se mi vede mangiare un sandwich?».

Quando Morgan cerca di spiegargli che la mascherina è necessaria per impedire la diffusione della pandemia, e che indossarla è obbligatorio per legge, Gallagher afferma – a torto – che una legge simile non esiste. «Ascolta, non c’è nessuna legge. Ci stanno togliendo troppe libertà», dice, poi racconta di aver discusso della cosa con il manager di un supermarket. «Non me ne frega un cazzo. Scelgo di non indossarla e se prenderò il virus sarà colpa mia, non di qualcun altro. Se tutti gli altri stronzi mettono la mascherina allora non prenderò niente, e se verrò contagiato loro saranno protetti. È una presa in giro».

Altre notizie su:  Noel Gallagher