Home Musica News Musica

Neil Young perde la casa negli incendi in California e attacca Trump sul cambiamento climatico


Il cantautore è tra i cittadini colpiti dai roghi degli ultimi giorni. E pensare che proprio oggi compie 73 anni

Un elicottero cerca di placare le fiamme degli incendi che hanno colpito la California. Foto Getty

Negli ultimi giorni la California ha vissuto l’incendio più devastante della storia: decine di morti, centinaia di dispersi e danni inestimabili in molte contee, compresa quella di Los Angeles, dove abitano moltissimi artisti. Lady Gaga, Lil Pump, Fred Durst e Neil Young sono stati colpiti dagli incendi, e molti hanno mostrato sui social media quello che stava succedendo.

In un post apparso sul suo sito ufficiale, Neil Young ha attaccato il presidente Trump, che aveva attribuito la portata del disastro alla mal gestione delle foreste da parte del governo democratico. «I pompieri dicono di non aver mai visto niente di simile in tutta la loro vita», ha scritto. «Gli incendi hanno già distrutto la mia casa in California, e oggi è successo ancora. La California non è vulnerabile per la malgestione delle foreste, come continua a ripeterci Trump. Siamo vulnerabili per il cambiamento climatico».

E pensare che proprio oggi il musicista compie 73 anni. Non è stato propriamente un bel regalo di compleanno.

Leggi anche