Movement raddoppia: più di 20 ore di concerti | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Movement raddoppia: più di 20 ore di concerti

La dodicesima edizione del festival torinese ha portato l'electro-nu jazz in aeroporto. Si parte sabato 28 con tutti gli altri eventi

Il cugino europeo di Movement Detroit torna per la dodicesima edizione, e lo fa raddoppiando gli show al Lingotto: si parte sabato 28 – dalle 8 di sera alle 6 del mattino – e si continua martedì 31 con due serate che coinvolgeranno più di 40 DJ per oltre 20 ore in compagnia del meglio della musica elettronica mondiale.

E non finisce qui, quest’anno il Movement lancia Halloweek, una settimana di eventi dedicati all’elettronica del presente e del futuro, senza dimenticare le arti digitali e i talenti emergenti. L’iniziativa – che il 20 ottobre ha portato l’elettronica all’Aeroporto Caselle di Torino, una performance unica – si svolgerà nei luoghi più significativi della città, dal Politecnico all’Aeroporto Pertini, dall’Audiodrome Club al Lingotto.

Qui sotto il programma completo, per le prevendite invece cliccate qui:

Sabato 28 dalle 20.00 alle 6.00: Apollonia (Dan Ghenacia, Shonky, Dyed Soundorom), Denis Sulta, Emmanuel Top, Jeff Mills, Kerri Chandler, Lil’ Louis, Luca Agnelli, Luciano, Luigi Madonna, Monika Kruse, Nic Fanciulli, Patrick Topping, Raffaele Attanasio, Recondite, Robert Hood, Tycho (ive)

Martedì 31 dalle 18.00 alle 6.00: Ben Sims vs DVS1 (6 Decks 2017 World Exclusive), Chris Liebing, Cobblestone Jazz (live), Davide Squillace, Derrick May, Janina, Len Faki, Marco Faraone, Mike Huckaby, Modeselektor (dj set), Nastia, Nicole Moudaber, Octave One (live), RPR Sound (Rhadoo, Petre Inspirescu, Raresh), Sam Paganini, SBTRKT, Sonja Moonear, Sven Väth