Morgan: «Battiato era uno degli ultimi uomini di cultura di questa Italia mediocre. Ora siamo alla deriva» | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Morgan: «Battiato era uno degli ultimi uomini di cultura di questa Italia mediocre. Ora siamo alla deriva»

Il cantautore ha scritto uno struggente messaggio sui social: «Era un leader sensibile, generoso e colto. Mi ha sempre chiamato Morganetto. Pace all’anima sua»

Morgan

Foto: Gabriele Micalizzi

Dopo la morte di Franco Battiato, avvenuta questa mattina nella sua residenza di Milo, sono in tantissimi gli artisti che lo stanno ricordando, visto che il cantautore ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica italiana. Fra i molti, non poteva mancare un cantautore come Morgan, che sui social si è detto distrutto dal dolore per la scomparsa del Maestro. Ecco il messaggio che ha pubblicato sul suo profilo Instagram:

«Santo cielo, non avrei mai voluto arrivasse questo momento. Mi fa tanto male pensare alla sua bontà alla sua ironia la sua intelligenza. Battiato era uno degli ultimi veri uomini di cultura in questa Italia mediocre e spenta. Finché è stato al mondo potevo dire che c’era qualcuno che mi capiva. Adesso sia io che la maggior parte del mondo che mi circonda siamo alla deriva, abbiamo quasi esclusivamente cattivi esempi di egoismo utilitarismo e ignoranza. Ecco, Battiato era il contrario esatto: un leader sensibile, generoso e colto. Mi ha sempre chiamato Morganetto. Pace all’anima sua. Sono triste, incazzato, affranto, malinconico, piangente, nostalgico e desolato, ho il, cuore spezzato e sono disperso, disperato».

Le storie pubblicate sul profilo Instagram di Morgan

 

Altre notizie su:  Franco Battiato Morgan