Home Musica News Musica

«Il mondo occidentale vuole vendere i dischi di Taylor Swift in Africa», parola di M.I.A.

La cantante si schiera contro l'industria occidentale, «Lottiamo per portare i nostri prodotti nelle loro case»

Un frame di "Borders"

Un frame di "Borders"

M.I.A. torna a parlare di migranti. Dopo il discusso video di Borders, la cantante ritorna sull’argomento, rincarando la dose. In un’intervista a NPR, M.I.A. attacca il mondo occidentale, che è più interessato a vendere prodotti dovunque piuttosto che aiutare chi ne ha bisogno.

«In quanto musicista, credo che il nostro ruolo sia quello di diffondere idee. Lottiamo per portare i nostri prodotti occidentali nelle case e sugli schermi di ogni singola persona su questo pianeta. Vogliamo farci dei soldi, vendere 50 milioni di dischi di Taylor Swift in Africa. Ovviamente, alcuni ragazzini diranno “Ok, voglio quel tipo di sogno” ma avrai anche i migranti che crederanno così nell’aggressività della vendita della nostra democrazia».

Durante l’intervista, rincara ancora di più la dose. «Non metti le barriere su Apple, non metti le barriere su YouTube e non le metti su MTV. Quindi alzare ancora di più queste barriere quando il mondo creativo, o il mondo del business, fa tutto il contrario, creerà sempre un problema».

L’intervista completa si può ascoltare sul player qui sotto.

Altre notizie su:  M.I.A.