Mitiga, l’App che ci permetterà di seguire i concerti (prima del passaporto vaccinale) | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Mitiga, l’App che ci permetterà di seguire i concerti (prima del passaporto vaccinale)

Inventata da due giovani ingegneri marchigiani, è stata prima proposta al calcio in vista degli Europei, ma potrà essere utile per qualsiasi tipo di evento live, concerti compresi

Dal calcio alla musica, il passo è breve se vediamo entrambi questi ambiti come spettacoli live. E forse, anche grazie a una app, sarà possibile anticipare il nostro ritorno fisico a seguire una partita di calcio (o altri sport) o un concerto. Si chiama Mitiga ed è una piattaforma digitale che permette la partecipazione agli eventi in sicurezza. Ideata da due giovani ingegneri marchigiani, Daniele Coccia e Fabio Traini, consente l’accesso solo a chi abbia effettuato una vaccinazione o sia risultato negativo a un test antigenico.

Sostanzialmente, si appoggia alla rete delle farmacie e dei laboratori d’analisi accreditati: si va ad effettuare il tampone o a registrare l’avvenuto vaccino presso questi luoghi, i dati vengono inseriti in un database e l’app genera in maniera automatica il QR code che consente l’accesso entro un determinato lasso di tempo. Dalle 48 alle 72 ore, in base ai protocolli previsti nei vari ambiti. E così, in modo semplice e veloce, sarà possibile mostrare il QR code che ci consentirà l’accesso. Una sola App per qualsiasi evento. Una specie di passaporto vaccinale privato, in attesa di quello europeo.

Per ora, questo tipo di tecnologia è stata proposta al mondo del calcio per permettere ai tifosi di tornare negli stadi, ma ha potenzialità ben più ampie: “Ne stiamo parlando con la FIGC, come ne stiamo parlando con altri soggetti istituzionali, ma non possiamo dire di più: è tutto in itinere”, hanno fatto sapere i due creatori. Intanto, la FIGC entro il 7 aprile dovrà far sapere se e in che modo i tifosi potranno essere fisicamente allo stato durante le gare degli Europei.

Un altro tema, che in passato penalizzò l’app Immuni, riguarda il trattamento dati sensibili. Sotto questo punto di vista, gli ideatori di Mitiga hanno voluto sottolineare che l’utente non dovrà preoccuparsi di nulla: “Siamo molto attenti a quest’aspetto, ci siamo assicurati di rispettare tutte le norme a tal riguardo. Noi non gestiamo alcun dato: l’app garantisce l’accesso all’evento, ma non archivia niente e quindi noi non raccogliamo alcun dato sensibile. Inoltre, tutto avviene con il consenso informato dell’utente”.

Oltre a questa app è stato messo a punto anche TicketSms, un portale di ticketing che conta centinaia di organizzatori sul territorio nazionale: “Per garantire il protocollo di sicurezza, l’abilitazione deve essere legata al biglietto, sempre nominale, che da TicketSms viene associato al codice fiscale del cliente e abilitato solo dopo la verifica di tutti i passaggi necessari”. TicketSms è una startup innovativa certificata SIAE e Agenzia delle Entrate del 27 giugno 2019 per la vendita di biglietti digitali, una realtà che include un network ed un portale e-ticketing con più di 456 venue gestite; 323 organizzatori sul territorio nazionale e oltre 616.000 clienti che hanno utilizzato la piattaforma per acquistare un e-ticket. In buona sostanza, queste due tecnologie che si muovono in parallelo, all’interno del Protocollo Eventi Sicuri, sono in attesa della validazione del Cts (Comitato tecnico scientifico) e hanno già stipulato accordi con le associazioni di categoria di club, discoteche e locali per musica live e avviato sperimentazioni per eventi sportivi di calcio e tennis.