Home Musica News Musica

Miley Cyrus: «Se vince Trump cambio paese»

La cantante attacca il candidato repubblicano sui social: «È un fottuto incubo»

Miley nel video di "We Can't Stop"

Miley nel video di "We Can't Stop"

Miley non voterà Donal Trump, e ci tiene a farlo sapere ai suoi 38 milioni di follower. Negli ultimi giorni l’ex Hannah Montana ha condiviso su Instagram una serie di post contro il candidato repubblicano alla presidenza U.S.A.

Nel primo, di un paio di giorni fa, Trump è definito come «un fottuto incubo»:

Donald Trump is a fucking nightmare!

Una foto pubblicata da Miley Cyrus (@mileycyrus) in data:

In seguito ai risultati del Super Tuesday (che hanno visto Trump vincitore in 7 stati), Miley ha ribadito il concetto: «Mi viene da vomitare. Se vince me ne andrò dagli Stati Uniti». Il tutto poi seguito dall’hashtag #aintapartyindausaanymo (in onore della sua vecchia hit, Party In The U.S.A).

gonna vom / move out da country. #aintapartyindausaanymo

Una foto pubblicata da Miley Cyrus (@mileycyrus) in data:

Non pensate che sia finita qui. In un altro post Miley, da sempre grande sostenitrice della causa animalista, ha criticato Trump per aver posato con Rebecca Francis, cacciatrice il cui profilo Instagram è costellato da foto in posa con carcasse di animali (googolare per credere): «Questa che scende giù per la mia guancia è una lacrima vera… Sono così triste e spaventata… Non solo per il nostro paese, ma per gli animali che amo più di ogni altra cosa in questo mondo. Il mio cuore è spezzato in un 100000 pezzi e mi viene da vomitare. Quella foto a destra è così inquietante.. Tu non sei il nostro destino! Non è il vostro compito decidere quando la vita di un qualsiasi essere deve finire. Trump non è Dio, anche se pensa di esserlo (e se non crede di esserlo è comunque convinto di essere una sorta di fottutom prescelto. Fanculo a questa merda. Se questo dev’essere il mio presidente, me ne vado. Ps: non dico mai cose che non voglio dire!)»

Yes . That is a tear rolling down my cheek dripping off the end of my nose….. This makes me so unbelievable scared and sad…. Not only for our country but for animals that I love more than anything in this world…. My heart is broken into a 100000 pieces ….. I think I may vomit …. That picture on the right is so disturbing…. YOU are not destiny! It is not your job to decide when a living things life is over …. & YOU DT ARE NOT GOD NO MATTER HOW MUCH YOU THINK YOU ARE!!! (& if he doesn't think he is "God" he thinks he is the fucking chosen one or some shit! We're all just fucking jam between his rich ass toes! Honestly fuck this shit I am moving if this is my president! I don't say things I don't mean! )

Una foto pubblicata da Miley Cyrus (@mileycyrus) in data:

Miley si aggiunge alla lunghissima lista artisti che si sono schierati contro Trump: R.E.M, Morrissey, Rolling Stones, Red Hot Chili Peppers, Aerosmith, Adele, Shakira… ma chi si è superato è stato probabilmente Johnny Depp che ha vestito i panni del milionario in una parodia firmata Funny or Die che potete vedere qui.

La campagna elettorale è ancora lunga, per tutto il resto c’è Instagram.

Leggi anche