Home Musica News Musica

Miley Cyrus rischia 36 ore di carcere in Messico

Il twerking può essere più rischioso di quanto sembri. Soprattuto se nel frattempo ci si fa sculacciare dalla bandiera dello stato in cui si suona

Miley Cyrus è di nuovo nei guai: durante un concerto a Monterrey, nel nord del Messico, un ballerino l’ha sculacciata con una bandiera messicana mentre lei si esibiva nel suo ormai famoso twerking (vedi video, qui sopra).



Quello che non sa la popstar è che per questo numero, presentato in un concerto che si teneva il 16 settembre – giorno in cui si festeggia l’indipendenza dello stato del Messico – sia lei che i suoi ballerini rischiano una multa da 1.200 dollari (930 euro) o, addirittura, 36 ore in carcere.

Questi i provvedimenti suggeriti dal legislatore dello stato di Nuevo Leon, dove si trova la città di Monterrey, Francisco Trevino.

Il legislatore ha dichiarato che il governo dello Stato ha approvato un’ordinanza che punisce l’uso improprio della bandiera messicana. 

Se la pena dovesse essere confermata, la Cyrus – che recentemente ha dichiarato che Elvis Presley fu «il primo twerkatore della musica» – non sarebbe la prima popstar punita per uso improprio: nel 2008 Paulina Rubio fu multata per aver posato senza veli avvolta nella bandiera messicana.

Leggi anche