Home Musica News Musica

Marta sui Tubi, in streaming il duetto con Franco Battiato

"Salva Gente" anticipa l'uscita dell'antologia con i successi della band. Il racconto dell'incontro con il maestro di Milo nelle parole di Giovanni Gulino

Salva Gente, disponibile dallo scorso fine settimana, è il singolo collaborativo fra i Marta sui Tubi e Franco Battiato che anticipa il best of della formazione, che avrà lo stesso titolo e sarà nei negozi il 27 maggio: l’audio del brano è qui in alto e arriva da lontano, da un incontro risalente l’estate scorsa, che potete leggere di seguito nel racconto di Giovanni Gulino

Quando il nostro manager mi diede il numero di Franco Battiato dicendomi di chiamarlo ho pensato subito a uno scherzo. Non è difficile imitarlo per telefono (imitarlo sul palco invece è impossibile).  Quindi chiamo con una certa dose di scetticismo e mi preparo a digitare il suo numero. Dopo qualche squillo mi risponde una voce piena di allegria, molto diversa da quella seria e intrisa di misticismo che gli viene attribuita dai suoi imitatori. Quando dopo un minuto di conversazione non aveva ancora nominato berberi, bonzi o località dal nome esotico, ho capito che era davvero lui! Mi dice: “Domani a Milo facciamo un concerto tributo a Lucio Dalla, voglio assolutamente che i Marta sui Tubi ci siano”. Rispondo io: “Grazie maestro, ma non abbiamo il tempo di organizzarci, trovare un hotel…”. Mi fa: “Tu non ti devi preoccupare di nulla: penso a tutto io, voi pensate a venire subito qui”. E noi andammo subito lì.

Il racconto continua:

Arrivati a Milo, questo bellissimo paese alle pendici dell’Etna, ci accoglie il Maestro con un raggiante sorriso che faceva invidia al sole d’agosto che intanto ci bruciava la pelle. Dopo le consuete foto di rito si sedette sugli spalti vuoti dell’anfiteatro “Lucio Dalla” non lontano alla bella statua a lui dedicata ad ascoltare il nostro soundcheck e poi ci disse che aveva già sistemato tutto per noi; cena, hotel etc. Come avesse fatto senza averlo visto all’opera resta un mistero, forse quest’uomo ha davvero delle doti ultraterrene…
Fu una serata emozionante che non dimenticheremo mai. Gli occhi del Maestro Battiato sembravano quelli dell’imperatore di una sua celebre canzone e le note del Maestro Dalla riempivano il cuore di ricordi.

(La foto in homepage è di Benedetta Balloni)

Leggi anche