Måneskin vs Pinguini Tattici Nucleari, è derby a San Siro | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Måneskin vs Pinguini Tattici Nucleari, è derby a San Siro

I bergamaschi fanno sold out al Meazza in 12 ore, i romani rispondono con 75 mila biglietti venduti (per due stadi) nella metà del tempo. Sono loro gli squadroni del tutto esaurito dell’estate 2023. Prima della discesa in campo di Vasco, chiaramente

Måneskin e Pinguini Tattici Nucleari

Foto press

Povero Coez. Il suo comunicato stampa sui sold out fatti agli Arcimboldi di Milano e all’Auditorium Conciliazione di Roma, con conseguente raddoppio delle date, è arrivato nel giorno sbagliato. È stato schiacciato dalle comunicazioni dei nuovi e più potenti squadroni del tutto esaurito dell’estate 2023 (prima che entri in campo il Pallone d’oro Vasco Rossi, chiaramente), ovvero i Pinguini Tattici Nucleari e i Måneskin.

I primi hanno annunciato ieri la data dell’11 luglio allo Stadio San Siro di Milano, un traguardo enorme. Oggi il comunicato stampa: i biglietti sono andati esauriti in 12 ore. Un bel gol per il gruppo bergamasco. Se si va su Ticketone restano effettivamente solo biglietti della categoria Silver Package (alla modica cifra di 249 euro) o lo Sky Box Package (349 euro).

Sette ore dopo è arrivato il pareggio dei Måneskin: in sole sei ore, la band romana ha venduto 75 mila biglietti dei due concerti che terrà il 20 e 24 luglio rispettivamente all’Olimpico di Roma e a San Siro (dopo molte date nei palasport in primavera). La capienza complessiva dei due stadi è naturalmente superiore e sono disponibili biglietti.

È insomma (involontariamente) derby fra i due gruppi italiani più grossi al momento. Come dice Riccardo Zanotti dei Pinguini, «la musica è un po’ come il calcio, come direbbe Bergomi: “è strana”».

Altre notizie su:  Maneskin Pinguini Tattici Nucleari