Home Musica News Musica

L’ultima celebrazione per il 4 luglio alla Casa Bianca per Obama

Il Presidente ha (anche) cantato per il compleanno della figlia e ringraziato tutti dopo le esibizioni di Kendrick Lamar e Janelle Monae

Sei mesi dopo l’incontro tra Barack Obama e Kendrick Lamar nello Studio Ovale, il rapper è tornato alla Casa Bianca per il concerto celebrativo del 4 luglio, l’Independence Day degli Stati Uniti, in onore degli eroi militari. Anche Janelle Monae si è esibita “in apertura”. È stata una vera festa in famiglia, tra barbecue e fuochi d’artificio, durante la quale il Presidente ha cantato per il compleanno di sua figlia Malia:

Kendrick Lamar ovviamente non si è risparmiato, includendo nell’esibizione anche canzoni come Bitch Don’t Kill My Vibe, Alright e Swimming Pools. Dopotutto lo scorso dicembre proprio il Presidente Obama aveva dichiarato che How Much a Dollar Cost, tratta da To Pimp a Butterfly di Lamar, era la sua canzone preferita del 2015. A Janelle Monae è toccato invece l’omaggio a Prince con Let’s Go Crazy.