Louis Walsh ricorda com’è stato lavorare con Britney a X Factor: «Aveva un sacco di problemi» | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Louis Walsh ricorda com’è stato lavorare con Britney a X Factor: «Aveva un sacco di problemi»

E alla domanda se la Spears avrebbe dovuto essere aiutata, invece di essere la protagonista di uno show televisivo, ha risposto: «Stava ricevendo milioni di dollari per farlo, quindi perché cazzo non avrebbe dovuto sedersi lì?».

Britney Spears. Foto: Getty

Il produttore discografico Louis Walsh, giudice di X Factor UK e USA, ha parlato di come è stato lavorare con Britney Spears a The X Factor USA. Correva l’anno 2012, e la giuria era composta anche da Demi Lovato e L.A. Reid e Simon Cowell, che Walsh aveva sostituito per qualche puntata.

Parlando con l’Independent, Walsh ha dichiarato: «Sono stato seduto con Britney per due giorni e dopo ogni paio di audizioni lei si accasciava sulla sedia. Dovevano letteralmente fermare lo show e portarla fuori perché era sotto l’effetto di tanti farmaci. Mi dispiaceva per lei». Walsh ha continuato: «Eccola qui, la più grande pop star del pianeta, e lei era seduta lì fisicamente, ma non era lì mentalmente. Aveva un sacco di problemi. Questo è quello che succede. Non possiamo incolpare l’industria musicale. Probabilmente molti vogliono essere famosi, ottengono tutto e poi non sono ancora felici. Non è quello che pensavano che fosse. Penso che ci sia un vuoto in molte persone. Ottengono quello che vogliono, ma non li rende felici».

Louis Walsh nel 2017. Foto: Getty

Parlando di salute mentale delle celebrities, Walsh ha aggiunto: «Penso che le loro famiglie debbano farlo. Le madri, i padri, i fidanzati, le fidanzate – debbano prendersi cura di loro». E alla domanda se la Spears avrebbe dovuto essere aiutata, invece di essere la protagonista di uno show televisivo, Louis ha risposto: «Stava ricevendo milioni di dollari per farlo, quindi perché cazzo non avrebbe dovuto sedersi lì?».

Altre notizie su:  Britney Spears