Home Musica News Musica

Lo sfogo di Ketama126: «Se entro un anno non potrò riprendere a fare concerti, cambierò mestiere e Paese»

Il rapper lo ha detto nelle storie di Instagram. L’Italia, dice, «mi ha solo rubato i soldi, tolto il lavoro, distrutto i miei sogni»

«La direzione che sta prendendo il mondo e in particolare il mondo della musica non mi piace per niente». Inizia con queste parole lo sfogo che Ketama126 ha affidato alle storie di Instagram. Non sono più visualizzabili, ma sono state salvate dall’account di Trap Italy.

«Non ho nessuna intenzione di adattarmi», dice Ketama. «Se entro un anno non finisce questa situazione e non si possono ricominciare a fare i live, ma i live veri, non seduti e non in streaming, ma live come li facevo prima, allora sarò costretto a cambiare mestiere, a cambiare nazione (intende Paese, ndr) perché questa nazione mi ha solo rubato i soldi, mi ha tolto il lavoro e distrutto i miei sogni».

Ketama ne ha anche per i politici italiani: «Sono degli idioti, stupidi e ignoranti, oltre che dei delinquenti. Non si rendono conto che se gli ho dato soldi finora era solo grazie alla musica. Se non ho più la musica, non gli darò più una lira».

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da TRAP ITALY (@trapitaly)

Altre notizie su:  ketama126