Home Musica News Musica

L’inno alla Vagina delle Pussy Riot

"Questa canzone può essere considerata una risposta a Trump – ha detto la cantante Tolokonnikova – la Vagina è più forte di qualsiasi uomo megalomane"

Pussy Riot, foto via Facebook

Pussy Riot, foto via Facebook

La band punk attivista delle Pussy Riot ha rilasciato un nuovo video per il singolo dai forti toni femministi intitolato Straight Outta Vagina.

“Don’t play stupid/Don’t play dumb/Vagina’s where you’re really from”, recita il ritornello cantato da Nadya Tolokonnikova che al Guardian ha detto: «Questa canzone può essere considerata una risposta alle parole di Trump. Penso che l’idea del “potere alle donne” sia molto più forte di qualsiasi uomo megalomane…la Vagina è più forte di Trump».

vagina's where we're really from

Una foto pubblicata da Nadya Tolokonnikova (@nadyariot) in data:

La Tolokonnikova ha paragonato la diffusione di “idee patriarcali e misogine” a malattie sessualmente trasmissibili: «I politici stanno elogiando le leadership forti, Trump ha apertamente supportato i metodi autoritari di Vladimir Putin; è spaventoso, non è questo il mondo in cui voglio vivere».

La band, nonostante i 16 mesi trascorsi nelle prigioni russe – dove le Pussy Riot sono state obbligate ai lavori forzati dopo una protesta anti-Putin inscenata in una cattedrale di Mosca – non ha assolutamente intenzione di fermarsi, infatti verranno presto lanciati nuovi video contro Russia e Stati Uniti.

Straight Outta Vagina, prodotta da Dave Sitek dei TV on the Radio, vede la collaborazione di Desi Mo e Leikeli47, mentre il video è stato diretto da Phillip Lopez. Inoltre, alcune componenti delle Pussy Riot sono attualmente impegnate nei teatri londinesi per una serie di spettacoli dedicati agli artisti incarcerati per aver criticato il governo di Putin.

Leggi anche