Home Musica News Musica

Linkin Park: la videointervista – parte 2

Mike Shinoda e Chester Bennington sull'ispirazione dietro l'imminente "The Hunting Party". E presentano la nuova anticipazione "Wastelands"

Mike Shinoda Chester Bennington Linkin Park Wastelands

Mike Shinoda Chester Bennington Linkin Park Wastelands

In un nuovo video girato esclusivamente per Rolling Stone, Mike Shinoda dei Linkin Park spiega come un articolo di giornale sulla cultura giapponese sia stata una delle fonti di ispirazione dietro la composizione dei brani di The Hunting Party. “Leggevo che la gente si preoccupava che la nuova generazione fosse “erbivora”, cioè passiva, disinteressata a cercarsi un lavoro o una ragazza. Ci si preoccupava di cosa sarebbe successo alla cultura nazionale se non ci fossero stati più “carnivori”. Ecco, io ho pensato che quello che succede nella musica rock in questo momento è più o meno la stessa cosa”.

Shinoda dichiara che questa specie di “rivelazione” lo ha portato a cercare di fare musica aggressiva, viscerale. Lo stesso articolo, dice, ha ispirato il nome del nuovo tour dei Linkin Park, che si chiama appunto Carnivores, insieme al titolo The Hunting Party.
Chester Bennington aggiunge che si è divertito a fare musica pesante per questo album – forse anche troppo. “Possiamo anche scrivere un migliaio di Iridescents: anche se sono belle, sarebbero noiose. Con questo album è stato un po’ l’inverso. Abbiamo dovuto onestamente abbassare l’aggressività di un paio di canzoni, perché stare così tutto il tempo era un po’ esagerato”.

Nel fine settimana la band ha anche presentato una nuova anticipazione dall’album in uscita il 17 giugno prossimo – Wastelands è in versione lyric video:

Leggi anche