Liam Gallagher: «Noel mi ha chiamato implorando perdono: devo incontrarlo o mandarlo affanculo?» | Rolling Stone Italia
Fratelli coltelli

Liam Gallagher: «Noel mi ha chiamato implorando perdono: devo incontrarlo o mandarlo affanculo?»

I due continuano a parlare, a distanza, di una possibile reunion degli Oasis. Ci sarà bisogno «di una straordinaria serie di circostanze», ma intanto Graham Coxon dei Blur spera che accada

Liam e Noel Gallagher nel 2003

Foto: Fiona Hanson - PA Images/PA Images via Getty Images

Benvenuti a un nuovo episodio della serie sulla famiglia Gallagher. Questa volta cominciamo da Noel che, dopo aver annunciato il suo nuovo album, Council Skies, si è preso un momento durante un’intervista a BBC Radio Manchester per parlare di una possibile reunion degli Oasis. «Mai dire mai», ha dichiarato il rocker, aggiungendo: «Ci sarebbe bisogno di una straordinaria serie di circostanze, ma non è detto che queste circostanze non possano attuarsi».

Non si è fatta attendere la risposta di Liam, che nel suo solito tono, ha twittato: «Ho appena sentito mio fratello al telefono che mi implorava perdono. Vuole che ci incontriamo. Cosa faccio, lo incontro o lo mando a fanculo?».

Il tweet ha ricevuto migliaia e migliaia di commenti, ma a colpire è stato quello di un altro esponente della generazione d’oro del brit pop, l’ex rivale Graham Coxon dei Blur, che ha risposto «Fallo», invitando quindi Liam ad incontrarsi finalmente con Noel per chiarire la faccenda una volta per tutte. In fondo era stato lo stesso Liam a rimpiangere lo scioglimento della band dichiarando che gli Oasis «non si sarebbero mai dovuti sciogliere».

 

Dai ragazzi, incontratevi e finiamola qua.